psicologia

Dissonanza cognitiva


“L’arte di essere incoerenti e raccontarsela”


L’essere umano sta bene quando si trova in una condizione di coerenza (consonanza) rispetto alle proprie convinzioni e azioni.

Di conseguenza, la dissonanza cognitiva avviene quando delle cognizioni (credenze, conoscenze, opinioni su di sé, gli altri o il mondo) sono in contrasto tra loro e/o con un comportamento e si percepisce un senso di incoerenza interiore che porta a provare, più o meno consapevolmente, senso di colpa, vergogna, tensione, imbarazzo.

La reazione spontanea è quella di allontanare il prima possibile il disagio e trovare spiegazioni/scuse per eliminare o diminuire questa contraddizione.

“Inizierò palestra da prossima settimana perché sono pieno di lavoro”, “fumare mi aiuta a riflettere”.

È una sorta di auto-difesa.

La favola de “La volpe e l’uva” di Esopo ne è un esempio: la volpe, avendo provato in tutti i modi a raggiungere l’uva, troppo alta per lei, se ne andò esclamando “beh, i grappoli non sono ancora maturi, non voglio prenderli acerbi”.

4 pensieri su “Dissonanza cognitiva”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...